Sulla Gazzetta Ufficiale n. 56 del 7 marzo 2013 è stato pubblicato il Decreto n. 20 del 10 gennaio 2013 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ” Regolamento recante norme in materia di approvazione nazionale di sistemi ruota, nonché procedure idonee per la loro installazione quali elementi di sostituzione o di integrazione di parti di veicoli sulle autovetture nuove o in circolazione

Tale Decreto, che si colloca nell’alveo della modifica dell’articolo 75 del Codice della Strada, fa chiarezza circa i sistemi ruota, ed i relativi componenti cerchio e pneumatico, di un veicolo. Esso apre anche alla possibilità di installare sistemi di dimensioni differenti da quello originale senza dover richiedere il nulla osta delle case costruttrici e richiede che nel volgere di un anno dalla data di entrata in vigore (22 Marzo 2013) tutti i componenti del sistema o il sistema stesso siano rispondenti alla certificazione di cui a questo decreto o all’omologazione ECE/ONU 124.

Allo scopo di esemplificare e chiarire riportiamo di seguito il quadro relativo alla cronologia dell’applicazione del decreto.

1) Quali ruote si potranno installare?

Nel periodo transitorio fino al 22 Marzo 2014 si potranno installare solo le ruote sostitutive del costruttore del veicolo, le ruote di produttori terzi di dimensioni conformi a quelle previste nell’omologazione del veicolo (che siano o meno omologate ai sensi dell’UNECE 124) e i sistemi (ruota + pneumatico) certificati ai sensi del decreto n.20 del 10 Gennaio 2013.

ATTENZIONE:

Nel periodo transitorio fino al 22 Marzo 2014 non sarà assolutamente possibile installare cerchioni speciali (di dimensioni non conformi a quelle previste nell’omologazione del veicolo come da definizione di cui al punto 2.5 del Regolamento UNECE 124) che non siano contenuti in sistemi (ruota + pneumatico) certificati ai sensi del decreto n.20 del 10 Gennaio 2013. Inoltre, certificazioni rilasciate sulla base di normative nazionali di altri stati (p.es. KBA, TUV) non sono valide e non esplicitamente riconosciute dagli organi nazionali italiani. Dal 23 Marzo 2014 si potranno installare solo le ruote originali o sostitutive del costruttore del veicolo, le ruote di produttori terzi omologate ai sensi dell’UNECE 124 oppure i sistemi (ruota + pneumatico) certificati ai sensi del decreto n.20 del 10 Gennaio 2013. L’installazione di questi ultimi prevede che il gommista abbia la firma depositata presso la competente Motorizzazione (o che alleghi alla dichiarazione documento di identità) e che emetta una dichiarazione di conformità circa l’installazione effettuata (vedi qui di seguito).