Dal 13 febbraio 2019 sono entrate in vigore le disposizioni di semplificazione previste per la “rottamazione ter” e per la disciplina del “saldo e stralcio”.
In particolare, si segnala la possibilità di accedere alla rottamazione ter anche ai contribuenti che non hanno pagato le rate entro il 7 dicembre 2018, compilando la domanda entro il 30 aprile 2019 (Modello DA-2018).
Premesso quanto sopra indicato, di seguito riportiamo gli argomenti in oggetto aggiornati:
  • Rottamazione Bis, per chi ha pagato regolarmente tutte le rate (luglio, settembre, ottobre e novembre 2018), il 28 febbraio 2019 scade l’ultima rata.
  • Rottamazione Bis decaduta, per contribuenti che non hanno pagato le rate entro il 7 dicembre 2018NUOVA POSSIBILITÀ DI ACCESSO ALLA ROTTAMAZIONE TER.
  • Rottamazione Bis, con rate in scadenza a luglio, ottobre e novembre 2018 pagate entro il 7 dicembre 2018: ACCESSO DIRETTO ALLA ROTTAMAZIONE TER
  • Rottamazione Ter, carichi affidati alla riscossione dal 2000 al 2017, eliminate le sanzioni e gli interessi di mora.
  • Saldo e Stralcio, per contribuenti in grave difficoltà economica (ISEE fino a 20.000 €), estinzione dei debiti senza corrispondere le sanzioni, gli interessi di mora, limitandosi a versare:
    - Le somme maturate per aggio e rimborso spese per le procedure esecutive e le notifiche a favore dell’agente della riscossione
    - Una quota dell’imposta e degli interessi in misura pari al:

    • 16%, in presenza di ISEE non superiore a euro 8.500;
    • 20%, in presenza di ISEE superiore a uro 8.500 e non superiore a euro 12.500;
    • 35%, in presenza di ISEE superiore a euro 12.500 e non superiore a uro 20.000.
Per maggiori dettagli sulle procedure, sui termini di presentazione delle domande (Modello DA-2018 e Modello SA-ST in scadenza per il 30 aprile 2019) e per il supporto nella compilazione, è possibile rivolgersi ai nostri uffici in Via Pescara n. 2 c/o Centro Direzionale “Strinella 88″ (Clara D’Onofrio 0862/61750 donofrio.aq@cna.it).